Rimborso delle spese di viaggio e di pernottamento dei genitori in caso di diagnosi di malattia genetica del proprio figlio minore che necessiti di ricovero nel SSN distante più di 50 km dal domicilio

Rimborso delle spese di viaggio e di pernottamento dei genitori in caso di diagnosi di malattia genetica del proprio figlio minore che necessiti di ricovero nel SSN distante più di 50 km dal domicilio

OSPEDELIZZAZIONE DOMICILIARE
14/04/2020
Pacchetto 3 – 4 anni
14/04/2020

Rimborso delle spese di viaggio e di pernottamento dei genitori in caso di diagnosi di malattia genetica del proprio figlio minore che necessiti di ricovero nel SSN distante più di 50 km dal domicilio

La copertura sarà operante per le spese sotto riportate e sostenute durante il periodo di validità del Piano sanitario a seguito della prima diagnosi della patologia genetica del figlio.
Qualora ad un figlio minore di un Iscritto venga diagnosticata una patologia genetica che comporti la necessità di uno o più ricoveri presso strutture sanitarie del Servizio Sanitario Nazionale distanti più di 50 km dalla propria abitazione, il Piano sanitario provvederà al rimborso delle spese di viaggio dei genitori dal luogo di abitazione al luogo in cui è ricoverato il figlio e relativo rientro.

Si intendono comprese anche le spese per il pernottamento presso la struttura ospedaliera oppure presso strutture alberghiere limitrofe.
Per il rimborso sarà necessario presentare copia della documentazione fiscale e copia della cartella clinica completa del ricovero del figlio nella quale si dovrà anche evincere che la patologia genetica è stata diagnosticata durante l’operatività del presente Piano sanitario.

Le spese sostenute vengono rimborsate con l’applicazione di uno scoperto del 20%.

ESEMPIO
Fattura di € 1.000,00; il rimborso sarà di € 800,00 (€ 1.000,00 – 20% = € 800,00 rimborsato).
A carico dell’Iscritto rimarranno € 200,00 non rimborsabili.

Il massimale annuo a disposizione per la presente copertura è di € 2.000,00 per nucleo familiare.