FAQ

PER LE AZIENDE

Come faccio a registrare l’azienda?

Per registrare l’azienda è necessario seguire la procedura guidata entrando nella voce Registrazione azienda in home page. Dopo aver inserito i dati aziendali, verrà inviata una email, all’indirizzo fornito, con un link per attivare la posizione e, successivamente, una seconda email, con il codice azienda (ID utente) e password per accedere all’Area Riservata.

Per maggiori informazioni consulta il Manuale operativo oppure scopri il video tutorial per la registrazione.

Quanto deve versare l’azienda?

Il contributo a carico azienda, da versare con trimestre anticipato, varia a seconda del CCNL applicato.

  • CCNL Tessile Abbigliamento Industria: versamento trimestrale di 45€.
  • CCNL Occhiali, Penne e Spazzole-pennelli-scope, Calzature: versamento trimestrale di 36€.
  • CCNL Pelle cuoio e ombrelli ombrelloni, Giocattoli: versamento trimestrale di 24€.

La contribuzione garantisce l’accesso ai diversi Piani sanitari. Per maggiori informazioni consulta la sezione relativa alla Guida al Piano sanitario.

A quali lavoratori spetta il contributo di Sanimoda?

Devono essere iscritti a SANIMODA tutti i lavoratori che abbiano superato il periodo di prova con:

  • contratto di lavoro a tempo indeterminato;
  • contratto di apprendistato;
  • contratto di lavoro a tempo determinato la cui durata minima varia a seconda del CCNL applicato;
  • a domicilio e a chiamata che prestino la loro opera per l’Azienda con continuità, ossia il rapporto di lavoro nel quale il lavoratore abbia prestato la sua attività, anche in diversi periodi sommati tra loro, almeno 9 mesi nell’anno precedente (1° gennaio – 31 dicembre);
  • i dipendenti delle Organizzazioni firmatarie dei CCNL
In azienda è presente un lavoratore a tempo determinato, come mi comporto?

La contribuzione a Sanimoda è dovuta anche per i dipendenti con contratto di lavoro a termine, secondo le seguenti modalità:

  • per i lavoratori del settore Tessile, pari o superiore a 9 mesi. La durata è riferita al singolo contratto;
  • per i lavoratori del settore Occhiali, Pelle e cuoio/ombrelli e ombrelloniPenne e Spazzole-pennelli-scope, Giocattoli, Calzature deve essere superiore a 12 mesi, il dipendente andrà iscritto dal 13° mese. Possono essere sommati i contratti che non hanno periodi di interruzione tra di loro, ovvero proroghe di contratti a termine iniziali.
In cosa consiste la contribuzione a Sanimoda?

Le aziende devono disporre una distinta di contribuzione, in cui vengono riepilogati i dati del trimentre ed i dipendenti aventi diritto, e bonifico di pari importo entro determinate scadenze definite dal Fondo. La contribuzione a Sanimoda è trimestrale anticipata.

Come posso iscrivere i dipendenti e creare la distinta per la contribuzione?

Come indicato nel Manuale operativo, per iscrivere i dipendenti e creare la distinta di contribuzione sono disponibili due possibilità:

  • caricare i nominativi dei lavoratori nell’Area Riservata azienda, tramite la voce Nuovo Aderente. Successivamente, dopo aver inserito tutti i nominativi, dovrete cliccare su Generazione distinta per creare la distinta in relazione al bonifico effettuato;
  • scaricare il tracciato ed elaborare il txt. Il file dovrà essere caricato nell’area riservata all’interno di Caricamento File Distinta. Una volta caricata la distinta, verrà creato in automatico anche l’elenco degli aderenti.

Se, in fase di iscrizione di un nuovo dipendente, questi risulta già censito nell’anagrafica di Sanimoda da un’altra azienda, il sistema invita a contattare il Fondo, attraverso un messaggio di errore bloccante.

È necessario inviare via email una richiesta di aggiornamento della posizione del lavoratore, indicando:

  • nome, cognome codice fiscale del dipendente;
  • data di assunzione;
  •  tipologia di contratto: se full time o part time e, in quest’ultimo caso, specificare la base oraria di lavoro settimanale;
  • codice fiscale ragione sociale dell’azienda presso cui deve essere trasferito.
Ho provato ad inserire un dipendente neoassunto ed il sistema comunica "Codice fiscale già censito: errore bloccante"; cosa devo fare?

È necessario inviare una email al Fondo per richiedere l’aggiornamento della posizione del lavoratore, indicando:

  • nome, cognome codice fiscale del dipendente;
  • data di assunzione;
  •  tipologia di contratto: se full time o part time e, in quest’ultimo caso, specificare la base oraria di lavoro settimanale;
  • codice fiscale ragione sociale dell’azienda presso cui deve essere trasferito

Il Fondo prenderà in gestione la richiesta di trasferimento ed effettuerà le opportune verifiche, al termine delle quali invierà all’azienda/studio di consulenza richiedente una mail di conferma dell’avvenuta operazione.

Quali sono le scadenze per la contribuzione (emissione distinta e bonifico)?

La contribuzione, ossia l’abbinamento tra distinta e bonifico, deve pervenire al Fondo entro determinate scadenze:

  • 20 gennaio 1° trimestre (gennaio, febbraio, marzo);
  • 20 aprile 2° trimestre (aprile, maggio, giugno);
  • 20 luglio 3° trimestre (luglio, agosto, settembre);
  • 20 ottobre 4° trimestre (ottobre, novembre, dicembre).
Un dipendente viene assunto nel corso del trimestre, quando parte la contribuzione?

Quando un dipendente viene assunto nel corso del trimestre, la contribuzione partirà dal trimestre successivo. La base occupazione per calcolare i dipendenti che hanno diritto alla contribuzione deve far riferimento ai dipendenti in forza il primo giorno lavorativo del trimestre.

Ad es. Dipendente assunto a febbraio nel corso del primo trimestre.
La contribuzione partirà dal secondo trimestre, poiché la prima base occupazionale utile è al 1° aprile.

Un dipendente ha cessato il rapporto di lavoro, come lo comunico al Fondo?

È possibile modificare lo stato di un lavoratore direttamente nell’Area Azienda. È necessario cliccare su Generazione distinta e selezionare dal menu a tendina lo stato “Cessato”. In questo modo, quando verrà generata la distinta di contribuzione, il dipendente non comparirà nell’elenco dei lavoratori e nel totale.

Per maggiori informazioni consulta il Manuale operativo.

In azienda ho un lavoratore part time, devo versare il versare il contributo per intero?

Sì, il contributo deve essere versato per intero, in quanto non è previsto riproporzionamento. Nel caso lo stesso lavoratore abbia due o più rapporti di lavoro part time l’iscrizione a Sanimoda ed il contributo saranno dovuti solo dall’azienda con il contratto con l’orario più lungo. Nel caso di parità di orario, iscrizione e versamento del contributo saranno dovuti dal datore di lavoro con cui intercorre il contratto con maggiore anzianità di servizio.

In azienda è già presente un fondo sanitario per i nostri dipendenti. L’iscrizione a Sanimoda è dovuta?

Il CCNL prevede che l’iscrizione a Sanimoda non riguarda le imprese che già prevedono analoghe forme di intervento sanitario complementare con costi pari o superiori a quello previsto dal CCNL. In caso di costi inferiori, occorre provvedere alla confluenza nel Fondo, previa verifica con la RSU. Le aziende che si trovano in una delle situazioni di cui sopra, sono invitate a comunicarlo al Fondo restituendo compilato l’apposito modulo, disponibile nella sezione Circolari.

I contributi versati a Sanimoda sono soggetti al contributo di solidarietà del 10%?

, i contributi versati sono soggetti al contributo di solidarietà.

I contributi versati dall'azienda a Sanimoda concorrono a formare il reddito da lavoro dipendente?

No. L’Attestato di Iscrizione all’Anagrafe dei Fondi Sanitari permette, annualmente, di beneficiare di tale agevolazione fiscale, come previsto dalla normativa vigente (art. 51 comma 2, lettera a) del TUIR).