PER LE AZIENDE

CONTRIBUZIONE

La contribuzione a SANIMODA è trimestrale anticipata, da eseguire entro le seguenti scadenze:

SCADENZE  PERIODO DI RIFERIMENTO
20 gennaio 1° trimestre (gennaio, febbraio, marzo)
20 aprile 2° trimestre (aprile, maggio, giugno)
20 luglio 3° trimestre (luglio, agosto, settembre)
20 ottobre 4° trimestre (ottobre, novembre, dicembre)

Per versare la contribuzione a Sanimoda, l’Azienda deve:

  • Creare una distinta. La distinta indica i dipendenti che devono ricevere il contributo: coloro che nel primo giorno lavorativo del trimestre sono in forza, non in prova, alle condizioni contrattuali previste dal CCNL applicato e dal Regolamento di Sanimoda
  • Disporre un bonifico a saldo della distinta, indicando nella causale il codice fiscale aziendale
  • Assicurarsi da un controllo nell’Area riservata che tra distinta e bonifico ci sia la riconciliazione entro la scadenza del trimestre.

La riconciliazione tra distinta e bonifico è un processo automatizzato: avviene quando nell’Area riservata aziendale c’è una distinta corretta (in stato cioè non riconciliata) e un bonifico, che abbiano un importo coincidente.

La contribuzione è completa quando distinta e bonifico si riconciliano: in questo modo il contributo viene attribuito al singolo dipendente presente nella distinta riconciliata.

La riconciliazione entro le scadenze poste dal Fondo determina la regolarità contributiva, che concorre alla corretta gestione delle coperture sanitarie dei dipendenti.

Le procedure di iscrizione e contribuzione a SANIMODA sono consultabili nel nostro Manuale operativo.

 

> DISTINTA

La distinta contributiva indica i dati dei dipendenti per cui va l’azienda deve versare il contributo, l’importo del contributo e il trimestre di riferimento.

L’azienda deve creare la distinta a ogni trimestre, avendo cura di inserirvi solo i lavoratori che hanno diritto al versamento.

Per creare la distinta, l’azienda può scegliere tra due modalità:

  • utilizzare il link Data Entry in Area riservata:
    • attraverso questa funzione  è possibile crea la distinta e contestualmente modificare lo stato dei dipendenti indicando le cessazioni e censire nuovi dipendenti dal link Nuovo Associato a cui spetta il contributo
    • tale modalità è particolarmente indicata per le aziende con un numero limitato di addetti
  • importare dal link Upload file in Area riservata un file in formato .txt, che rispetti le indicazioni del nostro tracciato:
    • questa modalità permette di creare automaticamente le posizioni anagrafiche dei dipendenti neoiscritti
    • questa modalità non permette di indicare la cessazione di un dipendente: le cessazioni dovranno essere indicate in Area riservata
    • è disponibile la nostra Guida al Tracciato per ulteriori informazioni sulle caratteristiche del file.

Quando la distinta sarà caricata nell’Area riservata, l’Azienda riceverà via e-mail l’Ordine di bonifico .
Il documento contiene i dati necessari per il corretto pagamento.

 

> BONIFICO

I dati necessari al pagamento sono:

  • Beneficiario: SANIMODA
  • Codice IBAN: IT08 X030 6909 6061 0000 0154 628
    SWIFT/BIC: BCITITMMXXX
  • Causale: Codice fiscale(11 caratteri) Denominazione sociale(massimo 40 caratteri) TT/AAAA*

*TT/AAAA – (Anno e numero del trimestre contributivo: es. per 1° trimestre 2023 scrivere 01/2023)

Ad es. 00101010101 manifatturarossi 01/2023.

Occorre compilare correttamente la causale di bonifico indicando il codice fiscale aziendale. Incongruenze o errori nella causale non permettono l’attribuzione del bonifico sotto la posizione aziendale, compromettendo la riconciliazione e quindi la copertura assicurativa per i lavoratori.

I versamenti sono soggetti al contributo di solidarietà del 10%, da versare all’INPS mediante il mod. UNIEMENS, con codice M980.

 

> RICONCILIAZIONE: DISTINTA E BONIFICO

La riconciliazione tra distinta e bonifico conclude la contribuzione dell’Azienda. La regolarità contributiva di un’azienda è data dalla riconciliazione tra distinta e bonifico entro le scadenze poste da Sanimoda. La riconciliazione è un processo automatizzato: avviene quando nell’Area riservata aziendale c’è una distinta corretta (in stato cioè Non riconciliata) e un bonifico, che abbiano un importo coincidente.
Se un bonifico è di importo superiore alla distinta, si spezza e si abbina ad essa, lasciando una somma residua sulla posizione aziendale. Se sulla posizione sono presenti somme la cui somma sia pari o superiore alla distinta, viene eseguita la riconciliazione. Se non c’è riconciliazione entro un trimestre, l’azienda risulterà in omissione contributiva, i dipendenti non potranno usufruire della copertura sanitaria. Il Fondo invia una segnalazione via email ai recapiti censiti nell’Area riservata aziendale, invitando a sanare l’omissione.

Con la riconciliazione, il contributo viene assegnato al singolo dipendente presente in distinta:

  • Se si tratta del primo contributo ricevuto dal dipendente, questo viene trattato come quota di iscrizione e non dà l’accesso alle prestazioni
  • Se si tratta di un contributo successivo alla quota di iscrizione, viene impiegato come premio assicurativo utile ad attivare la copertura sanitaria: il dipendente accede alle prestazioni previste dai nostri Piani Sanitari.

La riconciliazione entro le scadenze determina la regolarità contributiva, che concorre alla corretta gestione delle coperture sanitarie dei dipendenti.

È possibile verificare da Area riservata lo stato dei versamenti, al link Gestione distinte alla voce Storico distinte.