PER LE AZIENDE

ASSUNZIONI E CESSAZIONI

ASSUNZIONI

La contribuzione al Fondo è obbligatoria per tutti i dipendenti che risultino in forza, non in prova, nel primo giorno lavorativo del trimestre, con le condizioni contrattuali di cui nel CCNL applicato dall’azienda.

In caso di nuova assunzione, il dipendente deve essere iscritto al fondo con la prima contribuzione utile.

Esempio:
Dipendente assunto con contratto a tempo indeterminato il 15 dicembre, con periodo di prova di 3 mesi.
Contribuzione obbligatoria dal 2° trimestre (aprile, maggio, giugno) perché in forza in azienda, e non in prova, in data 1° aprile.

Ricordiamo che la prima contribuzione è destinata all’iscrizione del lavoratore e alla costituzione del patrimonio del Fondo: se la contribuzione proseguirà regolarmente, le prestazioni saranno garantite dal trimestre successivo.

CODICE FISCALE GIÀ CENSITO

Se si iscrive un dipendente con codice fiscale che risulti già censito nel database del Fondo, il sistema impedisce la nuova registrazione e segnala errore bloccante di “Codice fiscale già censito”. Occorre chiedere al Fondo il trasferimento dell’anagrafica del dipendente inviando una mail a contribuzione@sanimoda.it indicando i seguenti dati:

  • nome, cognome codice fiscale del lavoratore
  • codice fiscale ragione sociale dell’azienda presso cui deve essere trasferito
  • data di assunzione
  • se il dipendente è assunto con contratto part time full time (in quest’ultimo caso occorre indicare le ore settimanali di lavoro)
CESSAZIONI 

Per comunicare al Fondo le cessazioni/sospensioni di lavoratori già censiti, l’azienda deve modificarne lo stato dall’ Area riservata aziendale, utilizzando il menu a tendina presente al link Generazione Distinta.

Le aziende devono comunicare la cessazione dei propri dipendenti entro il trimestre in cui si è interrotto sospeso il rapporto di lavoro: questa indicazione aiuta a comunicare alla compagnia assicurativa le anagrafiche corrette. Il Regolamento del Fondo prevede che in caso di mancata contribuzione per il dipendente cessato o sospeso, il cui stato non sia stato aggiornato nelle tempistiche indicate, Sanimoda potrà richiedere all’Azienda il versamento del contributo omesso.

 

Per ulteriori informazioni invitiamo a consultare il Manuale operativo.